DIS-ORDINE

Post Post del 21 ottobre.

Il titolo originale era LA BELLEZZA DEL DISORDINE , poi modificato per non influenzare i commenti.
Io ci ho trovato la bellezza per le chiazze di colore inaspettato, indubbiamente, ma anche per il fatto di saperle effimere, in quanto sarebbero state presto ridipinte -da
 Brumbru- (trattandosi non di mosaico, ma di vernice); vogliamo parlare di effimericità e bellezza?
Ma la cosa che più mi piace è che casi come questo appaiano all’improvviso e ti risveglino una parte di cervello che spesso, su percorsi noti, va in automatico ed è cieco a tutto ciò che esce dalla norma. 

Come, poniamo, una persona stesa a terra.


La foto è stata scattata in una via di Milano.

Per aggiustare le tubature sottostanti, i cubetti di porfido eran stati rimossi, indi risistemati in modo casuale, senza che ricostruissero le strisce blu che delimitavano il parcheggio nè quelle gialle della corsia preferenziale dei filobus.  E non so che altro.

 

 


 

I tombini dovevano esser stati utilizzati come tavolozze per le prove di colore con cui ridipingere le strisce.

 

52 pensieri su “DIS-ORDINE

  1. io mi poso sui punti gialli, mi danno calore, quelli azzurri mi ricordano le nevi perenni..

  2. Io però sono ingegnere, e quando vedo un lavoro fatto così mi viene un po' il nervoso….
    E' grave ?

  3. .. i tombini sembrano essere state piuttosto le tavolozze-prove colore di graffitisti… io le strisce rosa e giallo limone chiaro non le ho mai viste..
    Però a giudicare dall'erba e dalle pietre del marciapiedi i tombini sembrano pure poco milanesi..

  4. a me viene il nervoso se non trovo gli spazi segnalati per parcheggiare, avranno provveduto spero…

  5. Si vede che, non avendo ancora realizzato niente per l'expo, si sono dedicati all'arte povera. Comunque il risultato è divertente.

  6. Salvo qualche allentamento il porfido lo hanno rimontato abbastanza bene.
    Fanno miracoli questi operai extracomunitari

  7. magari quei punti colorati non sono artistici
    ma codici per i manutentori :)

    per il pavè… interessante ricombinazione artistica

  8. Brava Farfallina, ma attenta al bus!
    Grave, grave se non ci vedi altro, Melogrande!
    Hannah, più milanese di così..!
    Tanto saran già occupati, Titti!
    Diak,
    il risultato mi è piaciuto talmente  che son tornata indietro  per prender la fotocamera!
    Fracatz, mettiti d'accordo con Brum.
    Brum
    , mettiti d'accordo con Fracatz.
    Mau,
    mi sveli un mondo, non ci avevo pensato!

  9. Beh? Che problema c'è? Siamo un popolo di estrosi, dunque gli extracomunitari si adeguano a noi!

  10. Firearrow, spero di no;  e poi suona bene con astruso, e ciò mi garba assai.
    Brum, devo per forza 'sfancularti' per farti contento o posso dire che l'arte, per povera che sia, non ha patria?

  11. #13: Eufemismo? Nono, significa proprio quello che hai capito tu.

    #14: E qui sbagli: l'arte povera è nata in Italia. Vabbè, forse è meglio se mi sfanculi.

    #15: stai messa così male?

  12. bellissimo …. porfido artistico , senza volerlo hanno elaborato un disegno metropolitano …
    Cosi dovrebbero essere le strisce .. incasinate, che rispecchiano il nostro sindaco che elabora leggi , in questo caso strisce , di colore BLU , senza collegarsi al   cervello!
    …. D'altronde tutti i politici sono cosi, sembrano fessi, ma alla fine ci fanno noi fessi !!
    Lillo… non puoi immaginare.. strisce blu dappertutto , dilagano a macchia d'olio …
    Ho scritto una lettera , con la collaborazione di un'amica, e stiamo raccogliendo  firme !
    Lo so , lo so non servira' a nulla , … ma non e' detto! Magari , le scatta qualche scintilla di intelligenza!
    e alloraaaaaa EVVIVA il disordine striscioso !!!
    ciao Lillooooo
    Nubechecorre

  13. Ciao Giadaluce. Gli extracomunitari non so. Io, più son povera più son ricca d'inventiva. Ma affinché l'estrosità sia artistica.. povera non devo esserlo troppo.

    Lella!
    Sai vivere.

    Nubechecorre, sbaglio o hai il dentino avvelenato? Mi senbri un tantino BLU di rabbia… In attesa delle firme, se hai la possibilità, prova ad andare in bici (predico, ma io non la prendo da anni. Però.. ora che mi ci fai pensare.. quasi quasi..) Oppure, dato che comincia il freddo, usa i mezzi pubblici: ti porti un bel romanzetto e lasci che altri guidino per te!
    Comunque, sì: meglio il disordine striscioso che quello strisciante.

    Brummino caro, non mi vien proprio naturale sfancularti sul mio blog.. al massimo, posso dire che ti sfancuo?

  14. Guarda che non ci tengo. Puoi pure non dire nulla…
    Comunque, cambia post oppure organizzo una squadra e li vado a rimettere a posto io, quei cubetti li. Basta che la finiamo con stà storia…

  15. Quel pavé é solo indice di come la casualità del pensiero umano si stia oramai spargendo in ogni attività.
    Se casuale é il pensiero politico, economico e sociale di questi tempi, non  vedo perchè non riverberarlo anche nella semplice ripavimentazione stradale.
    Non cerchiamo chissà che.
    Il lavoro é stato fatto come troppi di questo periodo, cioé a CiZetaDueO.
    Facciamocene una ragione.
    Vogliamo modificare il punto di vista e illuderci che ci troviamo di fronte ad una nuova forma di "modern art in town." ?
    Facciamolo, ma sempre a CiZetaDueO rimane quel lavoro.

    Per i tombini meglio così, almeno li vedi e rischi meno.

  16. C'e' un'altra cosa, che mi era venuta in mente quando ho visto il porfido ! Sai   "incontri ravvicinatti del terzo tipo" ? ecco , quel pannello gigantesco che si illuminava  con colori diversi a seconda delle note .. ..!
    gaillo blu rosso …  

            da    
    da  
                    da                        da
                                da
    piu' o meno   ….             
    troppa immaginazione ? normale, media ?                
    ciao Nubechecorre              

  17.   Capeh, che la componente CiZeta2o strabordi dal pensiero polit-economico-sociale e si riversi anche nelle semplice manutenzione stradale, è un fatto!
    Ma in questo caso, non  essendo un mosaico di sanpietrini colorati bensì strisce dipinte e mezzo cancellate dall'usura e dal lavoro, conveniva rifarle del tutto piuttosto che 'restaurarle'.
    Niente Art in Town, dunque, solo un bel  colpo d'occhio per chi avesse  la luna giusta per coglierlo, e cavarci spunto per qualcos'altro.
    Ma se fosse stato intenzionalmente fatto di fronte al PAC, per esempio, sarebbe stato diverso? Qualcuno ci può dare delucidazioni su cio? Hannah? YUHUUUuu!! Hannaaahh!

     Nuberrima!! Ecco cos'è!  Altro che codici per manutentori!

  18.  Comunque, penso che gli operai, non dovendo per forza ricostruire le linee, si siano divertiti a sistemarli in quel modo. Io l'avrei fatto.

  19.  che belli tutti questi colori, anche se manca il rosso e quello non deve mancare mai! Io adoro i colori, in casa ne ho sistemati dappertutto, cuscini colorati e oggetti vari e anche le matite colorate, i pennarelli, i pastelli a cera e i gessetti colorati….i miei figli ci pitturano le pareti. Magari sembra un pò un casino ma è così allegro!
    Anche per strada li vorrei, quelle foto fanno venire voglia di saltellarci sopra…..Titti, spostati un pò che il giallo mi garba molto…….

  20. ,,,, sai Lillo. ho comprata la bici.. una bella bicicletta  (usata) argento , tipo olandesina, cosi mi hanno detto ! E devo dire che e' l''unica nota positiva  in tutta questa faccenda delle strisce blu.. certo ora comincia l'inverno e fra poco la mettero' sul balcone con la sua bella copertina.  
    Anche la bici,( come i nostri bellissimi cubetti ) risveglia una parte del cervello , come sempre per  ogni cosa che di nuovo faccio , mi stimola, come si dovrebbe sempre fare per tenere la mente allenate e non alienata.
    Nubechecorre… ( ora in bici volo col vento )

  21. ..Mau, dovuto al mio post? Mi lusingheresti!

     Suzie, mi mostreresti una di quelle pareti? Qui ci starebbe bene

     Cavolo, Nube, detto-fatto! Sei davvero Nubechevola! Altro che cervello pigro!
     

  22. Scomposto come un segnale criptato, dematerializzato come Kirk nel teletrasporto… impossibile come un gioco del 15 senza buchi, indeterminato come un domino senza coppie… intrigante come le parole crociate senza schema
    Insomma, è bellissimo :)

    Mi chiedo cosa ne sarebbe uscito se avessero tentato di ricomporlo in qualche modo… Probabilmente qualcosa di meno astratto e più divertente… :)

    Zio Tibia

  23.  Zio Tibia,  ci ho provato:  da FERMATA BUS  è saltato fuori  SFAMA TURBE  e pure  SBAFATE RUM .  Ho scelto la seconda.
    E da PARCHEGGIO RISERVATO PARCHEGGIATE SE VORRO !

  24. Inoltre, se mi nomini Kirk teletrasportato e il gioco del 15, non può non piacerti questo:

  25. Uhm. Il discorso diventa difficile.
    Non so se il disordine sia necessariamente bello… ma so per certo che le cose più belle son quelle che seguono un ordine non strettamente logico e lineare, ma espressionisticamente disordinate. Disordinate a sentimento… potremmo dire.

  26. Questi video sono ipnotici, deliranti e assurdissimi ( sarà che non ho nessuna esperienza di videogiochi..), continuo a chiedermi come fai a trovare certe cose Lillo. (bacio e a prestissimo (((:)

  27. aaaahhhhhhhh,, lo immaginavo!! Solo uno Svizzero poteva fare una cosa così pallosa!Ciao Dani

  28. il tipo che canta la musichina mi mette ansia.
    e poi avrei una domanda: secondo te tra loro parlavano i vari omini?

  29.  Alike, ingrandendo e fermando gli scatti ho notato che sorridevano, ma penso fossero molto concentrati sul ritmo: muovere a tempo il piede, la spalla, la mano…  in modo quasi impercettibile, ma che dà credibilità al tutto. Mi piace!
    Ma non credo che tu ti possa ricordare di PACKMAN…  ha compiuto 30 anni quest'anno.

  30.  DANIIII !!!   Sarà che sono pur'io svizzera per un quarto…
     Hannah,  ma non si dice assurderrimi ?
     Brumbru,  le cose belle son disordinate a sentimento : questa me la scrivo che prima o poi mi vien buona…

  31. Pensa alla Sagrada Familia di Gaudì… ad esempio. A qualcuno può sembrare che le piastrelle siano messe a casaccio, ma non è così.
    Prova a mettere delle cose alla rinfusa… e poi prova a ricomporle in una composizione che ti dia piacere, pur non rappresentando nulla. Quella è la vera arte, per me. Ci sono dei meccanismi inconsci che ci fanno piacere una cosa oppure no.
    Nella composizione di una cucina, ad esempio, prova a mettere a sinistra il pezzo pieno (che so… la dispensa o il frigo) e poi prova a metterlo al centro a casaccio. Il risultato sarà diverso.
    Spero di essermi spiegato.

  32.  Brum, avevo capito, per questo mi era piaciuto il tuo "disordinate a sentimento"  e, se me lo permetti, lo userò.
    La spiegazione  ha aggiunto un tassello all''idea che mi son fatta di te .

  33. io nella prima foto di marciapiede c ho visto una tastiera per pc.
    queste si che sono zone buie della mente!

I commenti sono chiusi.