10 marzo, Giornata della Donna

In occasione dell’ 8 marzo, RI-ripropongo questo vecchio post (risale al 2011) non mio, che trovo ancora valido; mentre io non ho niente da dire.

‘Stavolta senza chiedere il permesso.    Speriamo bene…  :\ …………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………..

 Utente: egle1967 Ecco un  commento lasciato ieri dall’amica Egle. 

Mi è piaciuto per originalità al punto di volerlo evidenziare,
per tutti voi:

Ieri mi sono piovuti auguri da donne e uomini; io educatamente ringraziavo, ma non sapevo bene per cosa (e forse neanche loro).
Ho pensato a che significato potesse avere -oltre a quello della commemorazione del fatto storico che hai raccontato a tuo figlio- il significato che poteva avere, dicevo,  per me.
In quanto persona/donna mi sono sentita io in animo di ringraziare coloro che apprezzano non solo me come persona, ma, in particolar modo, ME in quanto donna.
Quindi ho comprato dei fiori, per mio figlio e per il mio compagno.
A mio figlio li consegnerò stasera (ieri non era con me) e lo ringrazierò per la possibilita’ che mi dà di esprimere sentimenti come la protezione, la responsabilita’, l’amore senza giudizio, senza competizione.
Per il mio compagno ho voluto essere coerente con i miei sentimenti ed allora, prima gli ho tirato tre pugnetti dicendogli che erano per tutte le volte che mi aveva fatto sentire “una merda” e poi gli ho dato i fiori, ringraziandolo per le volte in cui mi aveva fatto sentire una vera donna, in cui mi aveva viziato, amato, e desiderato in quanto donna.
Ce ne sono, per entrambi, di motivi per cui ringraziarli – altri, intendo- ma quelli riguardano la “persona Egle” e non , nello specifico, la “donna Egle”. 

  Egle

 

18 pensieri su “10 marzo, Giornata della Donna

  1. Gran bel commento, e un gran bell'esempio di esser donna a 360° …
    brava Egle …e bella scelta Lillo

  2. Bravissima Egle, non tocca demonizzare l'Uomo. Un conto è prenderli in giro tanto per gioco. Per i bastardi nessuna pietà. Non dimenticando che esisrono anche le bastarde a cui regalare un mazzo di ortica .. non commestibile … solo urticante!

  3. Onorata da Lillo per avermi ospitata nel suo blog, (mi sono commossa, veramente) non posso che dire che sono contenta di averla "incontrata" e sperando in una prossima pizza saluto anche tutti i suoi amici.

    @jouy: è vero , non bisogna demonizzarligli uomini. ma qualche volta, esorcizzarli, si

    @cape: merci chevalier errant

    grazie a tutti!

     

  4. Bel commento, si. Non per proteggere la categoria ma, in generale, prendendo spunto dal commento… mi viene da dire che capita a tutti di far sentire (o di sentirsi) l'altro/a una m…, l'importante è però non credere che lo sia (o di esserlo noi stessi) davvero. 

  5. A tutte le donne, di tutto il pianeta terra e oltre, a tutte le donne felici, o maltrattate o sole, alle donne bambine e alle bambine donne, dedico questa poesia di Madre Teresa di Calcutta

    Tieni sempre presente che la pelle fa le rughe,
    i capelli diventano bianchi,
    i giorni si trasformano in anni…
    Però ciò che è importante non cambia;
    la tua forza e la tua convinzione non hanno età.
    Il tuo spirito è a colla di qualsiasi tela di ragno.
    Dietro ogni linea di arrivo c’è una linea di partenza.
    Dietro ogni successo c’è un’altra delusione.
    Fino a quando sei viva, sentiti viva.
    Se ti manca ciò che facevi, torna a farlo.
    Non vivere di fotografie ingiallite…
    insisti anche se tutti si aspettano che abbandoni.
    Non lasciare che si arrugginisca il ferro che c’è in te.
    Fai in modo che invece che compassione, ti portino rispetto.
    Quando a causa degli anni non potrai correre, cammina veloce.
    Quando non potrai camminare veloce, cammina.
    Quando non potrai camminare, usa il bastone.
    Però non trattenerti mai!!!

    • Tu sei la Rondine che fa Primavera!
      Grazie, ricambio di cuore.
      (Questa poesia la tengo da parte e la posto l’anno prossimo, 8 marzo, giornata della Nonna :D )

  6. Hai ragione: e’ un’interpretazione originale, personale e… che personalmente apprezzo :-)
    Parlando in generale, ogni occasione per fare festa e’ buona, che male c’e’ in fondo? Soprattutto se da modo – o ricorda – di esprimere il proprio amore, affetto o rispetto :-)

  7. Ale,
    effettivamente, se si tenesse presente il motivo per cui è stato scelto proprio l’8 marzo, ci sarebbe molta meno retorica!
    Mica tutti lo sanno. Ma, sorpresa! , allorché lo raccontai al mio Mostrillo, mi disse che gliel’avevan già spiegato a scuola!

    Però, WOLF,
    è vero che ogni occasione per esprimere il proprio affetto è preziosa, se vista nel senso che dici tu.

  8. un sorriso grande e un abbraccio stretto ad entrambe.
    ecco, mi piacciono le donne “alternative”, o vogliamo chiamarle coerenti? comunque quelle che rispettano, senza prima aspettare di essere rispettate, e sanno dire grazie, comunque.

  9. Germogliare,
    Egle non lo sa che ho ri-ri-postato roba sua; vieni qui che la mettiamo in mezzo e ce la abbracciamo a tradimento :D

  10. VI abbraccio ( tu e A.) che mi sono commossa ancora una volta….quante cose son cambiate nella mia vita, da allora…niente fiori quest’anno, ma grazie si a molte altre persone…a te ancora adesso grazie.
    ti ho beccato visto?
    E visto che non credo alle coincidenze, direi che è energia fluttuante!

  11. Mamma mia, mi sembra passato un secolo da questo commento…un secolo di sentire, di rabbia, di cuore pesante che ora si e’ chiuso a riccio e preferisce non esser più’ in balia di delusioni e che sa che in questo modo non sta arrivando nulla…
    Ma non riesce a fare altrimenti….cicli, stagioni..speriamo che arrivi la primavera come ho scritto da Melo…ciao Lillo…
    Ho nostalgia di me!

I commenti sono chiusi.