post di servizio (idraulico)

Per chi è a corto di eurini:

ASPETTATE A CHIAMARE L’IDRAULICO se la lavastoviglie perde acqua, nonostante abbiate verificato (dopo aver staccato la spina della corrente) che i tubi di carico e scarico siano integri e ben innestati, e nonostante l’amorevole manutenzione  (anticalcare, pulizia del filtro ed ogni  tanto pure dei braccini rotanti o come cavolo si chiamano) che manco un marito se la sogna. (Ma i mariti umanoidi trattateli diversamente, mi raccomando: solo Brum gradisce l’anticalcare).
 Ascoltate:
Levando i cestelli si vede una ghiera  sulla parete di fondo : è l’imbocco dell’acqua che vien sparata nei braccini; svitata la ghiera, si esamina la sua guarnizione: nel mio caso era cotta dall’uso; perciò, immagino, l’acqua colava nell’intercapedine tra la ‘camera interna’ e la ‘carrozzeria’, per poi finire sul pavimento.
A titolo di prova ho incicciottato la ghiera col nastro per elettricisti, l’ho riavvitata ed ho attaccato la lavastoviglie: fuoriuscita d’acqua quasi nulla.
Accordandomi fiducia :-)  ho telefonato ad un negozio di ricambi ed ordinato la ghiera del modello giusto (ce l’avevano  già lì pronta!); e poi al tecnico per annullare l’appuntamento; sono andata a ritirare il pezzo nuovo (4 euro), ho rimontato tutto e ho fatto partire la maledetta: va a meraviglia. 

A me piace ‘pasticciare': il mio gioco preferito era smontare qualunque oggetto mi capitasse a tiro (i regali più belli erano i piccoli elettrodomestici rotti: ero una bambina molto economica), e siccome le vere passioni non invecchiano, in attesa del summenzionato ed inafferrabile idraulico mi son messa a trafficare sull’ingrata macchina.
 Ma se qualcuna di voi non si sentisse portata, prenda un Gentilone e si limiti a dare ordini.
Ma ATTENZIONE:  che ordini non sembrino, né consigli e nemmeno suggerimenti, bensì solo domande di chi non ne capisce niente. QUESTA è la parte più difficile!!  Ma è il prezzo da pagare  per chi non vuole spaccarsi le unghie (che le mie.. lasciamo perdere).

.. ..Se invece potete non badare al soldo, fate girare l’economia e chiamate un tecnico fidato: non mi offendo. 

24 pensieri su “post di servizio (idraulico)

  1. Chi fa da sè fa per tre bellezza mia, non dimenticarlo mai.
    Per l'idraulica tieni sempre a portata di mano un po' di stoppa
    Ero certo che si trattava di una fesseria una volta verificato che non ci fossero buchi di ruggine nella carrozzeria

  2. Lillo sei un genio con le mani d'oro
    (lo so già da tanti anni, mica l'ho scoperto adesso eh)

  3. Concordo. Un intenso battito di ciglia ed un'aria da ingenua sprovveduta, rivolta ad un amico dalle buone capacità manuali, a volte può risolvere.
    E ricordate: se hanno inventato l'anticalcare, un motivo ci sarà. Fatevene una ragione. E tenetene sempre un pò di scorta per me.

  4. Finalmente riesco a leggere questo post… che non so perchè ieri cliccavo ma non si apriva niente… però alla fine ci sono riuscita… quindi ho vinto io.
    Questo per dirti che io ho lo stesso rapporto che ho con la tecnologia anche con gli elettrodomestici… quindi se mi si dovesse rompere qualcosa credo che invece dell'idraulico chiamerò te così dopo potrei offrirti una cena… che almeno a cucinare me la cavo piuttosto bene
    Comunque… tu sei forte davvero!!

  5. #6: e smettila di postare cose sconce!
    P.s.: Naturalmente mi riferisco a "seasons". Significa "grandi tette", nevvero?

  6. Davvero notevole Lillo, ma non avevo dubbi sulle tue capacita'… io ogni tanto tolgo il cestello … ma quando si e' allagata la cucina , dopo una rapida occhiata e nonostante  un  marito gentilone  … ( lui e' peggio di me in fatto di riparazione varie ) ho chiamato il tecnico …  mi devo vergognare un po? Ricordo la lavastoviglie di casa mia , quando ero piccola,  andava come un treno, (le vecchie e massicce macchine di una volta,)  e faceva un rumore particolare… piu' che un rumore un …. verso .. diceva " caviglia caviglia caviglia …
    Oltre che massiccia… parlante!!
    Ciaoooo Nubechecorre

  7.  Avevi ragione, Fracatz. Ma  per un'eventuale prossima volta, come si fa a scoprire se è arrugginita?
     Chooselife, Pannonica, con le mani me la cavo. Nella maggior parte delle altre cose sono un disastro!
    Hannah #6: Beate!!
    BRUM!!!
    Nube, io ho una lavatrice che dice DIA-VOLO, DIA-VOLO…
    Ciao, Arabapernice, che piacere vederti qui!   Ma non è sufficiente così poco per esser fuori dal mondo: è che sei capitata sul post sbagliato,
    proprio un post di servizio che si ricollega a quello prima. Torna!

  8. spettacolo!!
     il tuo numero cell'ho..ihihihi  non faccio domande, son gentile son cortese, e sto attenta alle spese… il tuo num cell'ho

  9. Dimenticavo… non sono brava con l'idraulica, ma faccio dei buoni dolcini e delle ottime zuppe!!
    nubechecorre

  10. Lillo ti ammiro … prima anch'io davanti ad alcuni problemucci di casa, aprivo, risolvevo o tentavo di farlo … ora mi sono impigrita anche di cervello … quindi non mi rimane altro che sperare in culo enorme ( metaforicamente parlando .. ) … e negli amici a cui farò leggere le tue istruzioni  … grazie

  11. E' bello saper lavorare con le mani. La nostra società ha invece scelto di obbligare o per lo meno stimolare anche chi non ce la fa o non ne ha voglia a studiare (o far finta di farlo) per troppi anni. In questo modo abbiamo creato inoccupati e nullafacenti di mestiere. Con le migliori intenzioni di questo mondo, per consentire ai capaci e meritevoli, anche se figli di contadini e operai, di diventare dottori e professori, si sono obbligati a studiare  anche gli incapaci e immeritevoli, promettendo miraggi di ascesa sociale che erano totamente ingiustificati. Ricordo ancora gli avvertimenti e le promesse dei futurologi occidentali. Secondo loro avrebbero trovato lavoro solamente i giovani provvisti di laurea, perché il sistema esigeva una sempre più elevata cultura e una sempre maggiore specializzazione. Nessuno però ha detto che avrebbero trovato un lavoro dequalificato e sottopagato e che essendoci sempre più concorrenti anche per le qualifiche meno remunerate sarebbero stati costretti a sottoporsi a prove selettive e massacranti anche per ottenere il più misero impiego.

  12. Diaktoros,  pensare che decenni fa, scervellata, pensavo che meritocrazia fosse una parolaccia.
    E come sempre tutto veniva ingoiato, digerito, espulso e rielaborato: il diritto allargato allo studio si trasformava in area di parcheggio sempre più vasta e sguarnita, labirintica, dov'è difficile trovare un'uscita.
    Comunque, le mani si possono saper usare a prescindere dalla scuola. peccato è non assecondarne il talento.
    PrimaoPoiCresco, peccato che siam così lontane, verrei io a smontarti tutto!
    Buono a sapersi, Nube. Mi piacciono. E' un invito disinteressato o ti devo sistemare qualcosa?
     

  13. naturalmente … solo invito !!
    Appena capiterari dalle mie parti fammelo sapere , mettero' a bagno il farro! e… buon appetito
    (ho saputo che il "bon ton " non ammette la parola buon appetito )segno di ingordigia .. cosi dice.   .. mi domando cosa si potrebbe dire al suo posto !  MANGIATE !!!
    Nubechecorre

  14. No… adesso non mi va più, ok? Ora farò la personcina a modo. Forse. Può essere. Diciamo che m'impegno. No. Diciamo e basta. Anzi, non diciamo niente, così evitiamo di dire bugie.

  15. Quando ero più giovani e la mia vita familiare non girava bene ….. a causa di uno! …. me la cavavo quasi sempre da sola, la tv aveva le valvole e spesso si guastavano: la sostituivo. Lavatrice, meno sofisticate di ora, cambiai pompa e guarnizione, prese e ghiere elettriche per me erano di "casa" ….. Poi è giunto il mio Marito attuale che dura da 35 anni, fino a 3 anni fa metteva mano a tutto …. poi dicono che gli intellettuali non sono pratici!

  16. Jouy, chi lo dice o non è l'uno, o non è l'altro.
    La combinazione è ideale, perché lavorare con le mani scarica la testa.
    E leggo che anche per te era così..
    E' che andava bene coi guasti meccanici, o anche elettrici, perché eran visibili..  ora, con l'elettronica, son fregata.

  17.  Noi donne se vogliamo sappiamo essere veramente affidabili. Non come certi tecnici, in primis gli idraulici! Anch'io ho imparato a darmi da fare, a trafficare qua e là; riparo, svito, riavvito, smonto e rimonto (anch'io avevo la passione di smontare tutto da piccola). Insomma mi do da fare e non mi mancano certo tutti i ferri del mestiere, ce l'ho a portata di mano, tubini, manicotti, ghiere, spinotti, guarnizioni, rubinetti, cartucce per rubinetti, rotolini di teflon, molto più pratico della stoppa, il teflon è una specie di nastro adesivo bianco, si arrrotola dove serve e sigilla perfettamente. Dimenticavo, ho anche il silicone per tamponare le perdite. Ti chiederai come faccio ad avere tutta quella mercanzia…ma è semplice , mio marito è un IDRAULICO,  in casa però evita accuratamente di svolgere le sue mansioni.
    Quindi, non lamentarti.troppo, c'è chi sta peggio di te. p

  18.  SuzieQ,  i TENNICI :  Ahahah!

    (Macché stoppa!! Abolita in favore del teflon, che non ho menzionato in linea con la parte fuxia del post . E certo che dal punto di vista ambientale, meglio la stoppa..)

I commenti sono chiusi.