Circolo virtuoso

Fatterello piccino  che merita un postino.

Tempo fa, la mia amica Amaranta, sapendomi in difficoltà, si accollò l’onere di accompagnare e prelevare a e da scuola mio figlio, attraversando Verona quattro volte al giorno (36 chilometri).
Non ho mai ricambiato (meglio così).
Però, due settimane orsono, un’altra amica mia si è trovata con lo stesso problema -logistico- ed io ho avuto l’occasione per fare altrettanto.
Per affetto, certo, non per mettermi in pari.
Ma mi piace pensare che, in parte, di ciò si debba ringraziare anche Amaranta, e che l’altra amica, nella stessa situazione, si comporterà similmente con qualcun altro.

Ps: A ben vedere potrei affrontare l’analisi di questi ‘circoli virtuosi’ e farne un bel post;
ma i due mostrilli, benché spassosi, mi ciucciano anche le energie che non ho;
tipo:  durante i fine-settimana, beccarli nello stesso letto, alle 3, ancora a chiacchierare.. e poi vederli puntare la sveglia alle 7 onde sfruttare appieno il tempo insieme  !!!

Bè, la scuola è alla fine;  ciononostante mi concedo un mini-pisolo, e lascio che voi traiàte le vostre personali conclusioni.
In compagnia della musica.

 

19 pensieri su “Circolo virtuoso

  1. Se è vero che siamo un insieme di relazioni, anche i circoli virtuosi hanno un senso e costituiscono una necessità teorica, oltre che una finalità pratica; potrebbero essere in fondo un modo diverso per costruire la nostra società e la nostra economia, finora retta solo dal denaro.

  2. Una società fondata sul mutuo soccorso…
    Sicuramente aiuterebbe, se non l'economia (ma io dico di sì), almeno le persone e le relazioni interpersonali.

  3. Condivido in pieno l'opinione di Azalea.
    saremmo persone migliori e più calme.

  4. Perché vivremmo con la consapevolezza di poter sempre contare su qualcuno, in caso di necessità,

  5. I bambini-mostrilli che alle 3 di notte puntano la sveglia alle 7 per sfruttare il tempo che possono passare insieme hanno capito quel'è una delle cose più importanti nella vita!
    Sono sempre stata anch'io (e tu lo sai Lillo) un pezzo di "catena virtuosa", il tornaconto di una catena virtuosa in senso affettivo è impagabile, che si sia soccorritore o soccorso, fà lo stesso…
    (infatti a stare quaggiù mi mancate tantissimo tu e Ale.., una a nord est l'altra a sud ovest, mannaggia)

  6. "…Non ho mai ricambiato (meglio così)….".
    -
    SuperGulp!
    -
    Ciao, Dan.
    (sai che ho una sorella che si chiama Daniela? Grande notizia…)

  7. DIAKTOROS, AZEL, FARFALLINA. Certo che sì !!
    E le persone su cui contare ci sono sempre, sono sicura,; ma siamo anche poco abituati a chiedere finché non ci troviamo proprio alle strette.. e a volte nemmeno.

     SAN-DER: Meglio per lei, perché non si è trovata in quelle circostanze.

    Io ho almeno un Sandro un'Alessandra e un Alessandro

  8.  PERO' : Si direbbe che tra vicini soccorrevoli (?) rimanga una certa armonia, sempra impossibile che poi, gli stessi, si ammazzino tra di loro.
    Invece..
    Avete visto lo splendido film "Prima della pioggia" di Manchevski?

    (colonna sonora strepitosa)

  9.  HANNAH ,  quella sveglia puntata alle sette… sapessi che tenerezza !!

  10. Prima della Pioggia, meraviglioso!!! L'ho visto e pure ri-visto di recente proprio grazie alla catena virtuosa del nostro grande Sandrin !!!

  11. Cara Dani… visto che ogni tanto butto là anch'io un pensierino piccino picciò ma immenso come l'universo?
    Capita raramente, ma capita.

  12. Non ho capito il riferimento ai frattali…

    Io intendevo dire che anche se sono spampanata, e pubblico sciocchezzuole e pensieri personali, detti celebri ed aforismi… ogni tanto, così, d'amblé, capita che tiri fuori il coniglio dal cilindro….
    Lo trovo stupefacente.
    Non mi sembro neanche me stessa……..

  13. GIUSY ,  Per quel che ne so, i frattali  son figure che si ripetono sempre uguali, nel piccolissimo e nel grandissimo. In natura, per esempio, un piccolo cristallo minerale è uguale alla montagna da cui proviene, o, in un albero, il più piccolo rametto si ripete nel ramo più grande. Più o meno.
    Pare che in qualche modo sia così anche per la struttura della mente umana.
    Questo era il collegamento: il tuo pensiero piccino picciò immenso come l'universo.

  14. Pensavo ai frattali contenuti nei caleidoscopi, che ripetono più volte lo stesso semplice ed astratto disegno, rendendolo un'opera d'arte ogni volta diversa: basta ruotare appena il cilindro e i cristalli, sempre uguali, sempre gli stessi, danno vita a migliaia d'altre opere, sempre diverse, sempre bellissime.

  15. Certo… la gente perbene si comporta così. Peccato che prima o poi intervenga un approfittatore ad interrompere il tutto…
    Ma così è la vita…

  16. E' vero, BRUM ,  il male peggiore è proprio che l'approfittatore, ad alcuni, fa perder la fiducia.

  17. Bellissimo post, credo fermamente che bisognerebbe GRIDARLE, queste esperienze e fermarci tutti a riflettere sul profondo significato che hanno.
    Il mio commento , qui, si riallaccia a quello che ho scritto sull'altro post.

I commenti sono chiusi.